Crescita personale

Guida alla crescita personale

Crescita personale – self empowerment

Avrete sicuramente sentito parlare di crescita personale, ma vi siete mai chiesti cosa significhi veramente crescita personale e come fare per ottenere un miglioramento personale?

Ho pensato di scrivere una guida con illustrazioni in merito alla crescita personale scegliendo un percorso stabile e duraturo nel tempo, per conoscersi, sperimentarsi e crescere personalmente.

Alla fine di questa pagina inoltre potrete trovare delle indicazioni di libri di crescita personale.

Crescita personale – Ciclo di vita dell’uomo

Per sua natura l’uomo vive in un ciclo di vita finito, che ha un inizio ed una fine così come diceva l’enignma della sfinge:

«Qual è quell’animale che al mattino cammina con quattro zampe, di giorno con due, e alla sera con tre?». L’enigma della Sfinge non è un semplice indovinello, ma una domanda assai profonda sul destino dell’uomo. L’animale che cammina prima con quattro, poi con due e infine con tre gambe è infatti l’essere umano, che procede carponi a pochi mesi dalla nascita, poi sulle gambe nell’arco della vita, e infine, nella vecchiaia appoggiandosi al bastone per sorreggersi. La Sfinge, in forma enigmatica, interroga l’uomo su sé stesso, sulla fragilità della sua esistenza, nonché sulla brevità di questa, immaginando la vita umana nel sottile spazio di un giorno.

Fonte Enciclopedia Treccani

L’enigma della sfinge descrive la crescita in un arco di vita della personale, maschio o femmina che sia, in cui democraticamente, tutti noi nasciamo e tutti noi moriamo!

Ciclo di vita dell’uomo – Il tempo – Cose da fare

Nella’arco della crescita personale di un individuo di sono essenzialmente due dimensioni:

  1. Il tempo;
  2. Le cose da fare;

crescita personale

crescita personale

Crescita personale: il tempo

il tempo ha un inizio ed una fine, si nasce e si muore, si sa quando si nasce ma non si sa quando si muore e questo per molte persone è un problema perché sono incentrate a vivere crescendo secondo il principio che “più si vive meglio è” e per loro la finitezza della vita costituisce un problema, che a alle volte si manifesta con “l‘orror vacui” (terrore del vuoto).

Fiedich Nieztche  nel suo libro Così parlò Zarathustra diede delle definizioni di come morire molto interessanti, una delle quale diceva che era “meglio morire come un frutto maturo appeso all’albero piuttosto che da ramo secco.”

Lo stesso Davide Lopez in uno dei suoi libri scrisse: “dal vuoto nasce la persona”

Il tempo è un metronomo che scandisce la vita, esattamente come ne scandisce le stagioni e le culture, ogni uomo ha a disposizione un quantitativo di tempo limitato in cui effettuare Otium e Negotium come dicevano gli antichi latini Seneca e Cicerone.

Crescita personale: cose da fare

crescita personale
crescita personale

Il tempo quindi scandisce la vita e le cose da fare che ne riempiono il significato attraverso ritmi, impegni e compiti evolutivi tipici di ogni età.

Ognuno di noi nella vita fa cose, le quali, se sono troppe si rischia l’iperattività se sono poche si rischia la depressione:

è opportuno che ogni individuo abbia un obiettivo o diversi obiettivi nella vita, che non appartengano solo alla sfera lavorativa o personale, ma siano l’espressione di un equilibrio dinamico di fattori che si intrecciano tra loro, scolpendo l’unicità della persona.

La teoria di Erickson

erik_erikson

Erik Erikson 

Erik Erikson divide l’intero ciclo vitale in otto età dell’uomo, ovvero otto periodi critici che segnano lo sviluppo dell’ Io.

crescita personale
crescita personale
  1. Prima Infanzia;

  2. Seconda infanzia;

  3. Prima fanciullezza;

  4. Media fanciullezza;

  5. Adolescenza;

  6. Prima età adulta;

  7. Media età adulta;

  8. Tarda età adulta;

     

“Lo sviluppo psicosociale è l’adattamento tra bisogni individuali e bisogni sociali e culturali.”

Gli elementi essenziali della crescita personale- self empowerment

Erikson oltre ai diversi stadi individua due poli, Positivo e Negativo, tra i quali ci sono degli elementi essenziali per lo sviluppo della crescita personale come:

  • La speranza;
  • L’esperienza/limite;
  • Psicomotricità, gioco;
  • Attrezzi da lavoro;
  • Assunzione di ruolo;
  • Relazioni intime e sessualità;
  • Lavoro idee prole;
  • Bilancio esperienza;

Cliccate sull’immagine per avere una panoramica riassuntiva sulla teorizzazione di Erikson.

crescita personale
crescita personale

Ora prenderò in esame le fasi che vanno dal sesto all’ottavo stadio, ovvero le fasi dell’età adulta in cui si ha la consapevolezza maggiore di crescita personale e le illustrerò una ad una.

Crescita personale – self empowerment

: prima età adulta (circa 18-40 Anni)

STADIO 6° (18-40 anni)

PRIMA ETÀ ADULTA

Polo: Intimità VS Isolamento

CARATTERISTICHE
Identità già  sufficientemente integrata durante l’adolescenza

Maturazione della propria identità con altre persone (e anche con se stessi)

  • Relazioni con il sesso opposto;
  • Amicizia;
  • Accesso ai propri sentimenti 18-e pensieri intimi;

Difficoltà o mancanze in queste fasi possono portare a:
esperienze impulsive che alternano idealizzazioni a svalutazioni, all’isolamento evitando di mettersi in gioco nella relazioni per paura dei fallimenti e chiusura in se stessi.
Relazioni stereotipate, fredde, vuote.

Crescita personale – self empowerment: media età adulta (circa 40-60 Anni)

STADIO 7° (40-60 anni)

ETÀ ADULTA MEDIA

Polo: Generatività VS Stagnazione

CARATTERISTICHE

Fornisce i meccanismi per la continuità della società di generazione in generazione.

  • Desiderio di creare sul piano familiare, lavorativo e sociale
  • Desiderio di sentirsi utili

Difficoltà o mancanze in queste fasi possono portare a:

stagnazione, auto-assorbimento, noia e mancanza di crescita psicologica sana, senso di insoddisfazione e sterilità per ciò che si è creato fino a questo momento.

STADIO 8° (>60 anni) TARDA ETÀ ADULTA

Polo: Integrità dell’Io VS Disperazione

CARATTERISTICHE
Idealmente si è raggiunta l’integrità (accettazione dei limiti della vita, il senso di far parte di una storia più ampia, integrazione finale stadi precedenti) e la persona deve vivere con quanto ha costruito durante tutta la sua vita.

-diminuisce la progettualità, a favore di riflessioni sul passato (bilanci)

-tempo ed energie rimanenti sono minori di quelle già spese

Difficoltà o mancanze in queste fasi possono portare a:

il rimpianto per quanto si è fatto o non si è fatto nella vita
la paura dell’avvicinarsi della morte, il disgusto di se stessi
Senso di disperazione e fallimento per la mancata accettazione della propria vita
  

crescita personale
crescita personale

Crescita personale -self empowerment -Riassumendo

Se ti sei riconosciuto o riconosciuta all’interno di questa guida e hai consapevolezza di uno o alcuni punti in cui potresti migliorare la tua crescita personale, puoi decidere di investire su te stesso, attraverso un percorso di crescita personale che può passare per un colloquio conoscitivo gratuito, oppure un vero e proprio percorso di psicoterapia individuale.

Puoi sempre crescere, basta farlo e possiamo lavorarci insieme, usa i pulsanti qui sotto per contattarmi e ne parleremo di persona del tuo sviluppo personale!

Dimenticavo… a breve pubblicherò una guida inerente ai libri sulla crescita personale, quindi iscriviti alla newsletters del sito per rivere aggiornamenti sui libri crescita personale!

Stay Tuned!

3473793190 Prendi un appuntamento E-mail
linguaggio del corpo

Linguaggio del Corpo

Il linguaggio del Corpo – “Il corpo è tempio dell’anima” Linguaggio del corpo – cosa intendiamo con …

luna di miele diabete

Luna di miele diabete

Luna di miele diabete – “Honeymoon Period” luna di miele diabete 1 – In questo articolo proseguirò …

Diabete Padova

Diabete Padova

Diabete Padova – Lantus e Apidra Diabete Padova – Ti senti bene, non hai mai avuto problemi seri, nulla, se non …