Io sono ok tu sei ok

Psicologo Padova Arianna Bertazzolo

Io sono ok tu sei ok?

io sono ok
io sono ok tu sei ok

Io sono Ok: il modo in cui fronteggiamo gli eventi della vita e della vita lavorativa, è fortemente legato alla valutazione cognitiva che facciamo di essi.

A seconda della percezione della loro problematicità, delle nostre caratteristiche di personalità, delle nostre capacità di adattamento, dei fattori ambientali concomitanti e dell’esperienza di vita, ognuno di noi inscena più o meno rigidamente una serie di comportamenti da “copione di vita”, atteggiamenti già sperimentati nel passato per far fronte a situazioni problematiche riconducibili in qualche modo a quella presente.

Io sono tu sei?

Questo “copione di vita”, formatisi in età infantile (in una fase di totale dipendenza dagli adulti per la nostra sopravvivenza) come modelli di risposte più consone ad ottenere nel migliore dei modi ciò di cui avevamo bisogno, in età adulta non sempre risultano convenienti per superare una difficoltà, affrontare una situazione problematica o per rispondere agli stimoli che provengono dall’esterno; più spesso risultano inutili o addirittura dannosi per noi stessi e per l’organizzazione di cui facciamo parte.

Io sono ok tu sei ok – Stati dell’Io

Lo stato dell’Io Adulto della nostra personalità agendo nel qui ed ora ha la capacità di valutare e comprendere la realtà, di prevedere gli esiti delle proprie azioni e di scegliere tra le diverse ipotesi di soluzioni quella che consente di ottenere il miglior risultato, possibilmente con il minor sacrificio possibile. Ri-decidendo per la propria “sopravvivenza” nel presente, scevri dai condizionamenti del passato, ogni uomo diventa padrone ad occhi aperti della propria quotidianità, maggiormente responsabile delle proprie azioni, consapevole della propria capacità di discernimento e della possibilità di costruire il proprio benessere.

Io sono ok tu sei ok – Terapia Transazionale

Ogni decisione presa in passato può essere ri-decisa, in qualunque momento, affinché possa ristabilirsi il presupposto fondamentale della teoria e della pratica della terapia transazionale: io sono ok e tu sei ok (okness). Tale principio è da intendere come condizione necessaria tanto per sentirsi ok, avere autostima, fiducia nelle proprie capacità pur conoscendo i propri limiti, che come fiducia verso gli altri, con i quali è possibile e positivo instaurare un rapporto paritetico, dal punto di vista umano. Ne consegue che ogni relazione interpersonale sana mira al raggiungimento di tale obiettivo.

io sono ok
Anche io voglio essere ok

Io sono ok tu sei ok- Terapia Transazionale – Concludendo

Una buona okness richiede di smettere di intrattenere relazioni asimmetriche, in cui ci poniamo più o meno consapevolmente al di sopra o al di sotto degli altri. Ogni essere vivente è fondamentalmente ok, ma nonostante cio’, particolari condizioni di vita, e vita lavorativa, minano tale realtà, così da favorire l’insorgere di posizioni esistenziali non-ok. Un trattamento transazionale secondo la psicologia transazionale mira a ristabilire l’essere ok, a deporre i pregiudizi verso se stessi o gli altri e potendo così acquisire una visione meno categorica di cose e persone. Il risultato: acquisire una flessibilità nell’approccio agli stimoli che provengono dall’esterno, siano essi rappresentati da una nuova mansione, o dal confronto con un amico/collega/datore di lavoro, spendibile in termini di maggiore considerazione del proprio valore e degli altri.


Contatta subito Arianna Bertazzolo, psicologo psicoterapeuta Padova

3473793190

Prendi un appuntamento

E-mail


Bibliografia essenziale.

Transational Analysis Journal pagina intestata ITAA

Ian Steward e Vann Joines, L’analisi transazionale, ed Garzanti 2000, pg15

Claude M. Steiner, Copioni di Vita, ed La Vita Felice 1999, pg 12

Discorso pronunciato il 20 giugno 1970 tre settimane prima della sua morte e pubblicato sul Transational Analysis Journal, I, 1, gennaio 1971, pp. 6-13

Eric Berne, Ciao!.. e poi?”, Tascabili Bompiani, p. 272

Schultz, Super Snoopy, Baldini & Castoldi

Eric Berne, Ciao!.. e poi?”

Eric Berne, Ciao!.. e poi?”, p. 194 9 Eric Berne, Ciao!.. e poi?”, p. 91

Eric berne, A che gioco giochiamo, Tascabili Bompiani, p55 11 Goulding R. e Goulding M., Injunctions, decisions and redecisions, in TAJ 6, 1, 1976, pp41-8

Eric Berne, Fare l’amore, cap 5

Kahler, Transational, cap 60-65 14 Kahler, T e Capers, H, The miniscript, in “TAJ” 4, 1, 1974, pp 26-42 15 Ian Steward e Vann Joines, L’analisi transazionale, ed Garzanti 2000, pg 204-207

Eric Berne, Ciao!.. e poi?”, p. 238-240 17 Steiner C.M., A script checklist, in “Transitional Analisys Bulletin”, 6, 22, 1964, pp. 38-39 18 Carol S.Pearson, Risvegliare l’eroe dentro di noi, p11

Eric Berne, A che gioco giochiamo, p. 14

Steiner, C., La favola dei caldomorbidi, Artebambini, 2009 21 Ronald, D., Laing, Nodi, pp 24 e 26 22 Bruno Bettelheim, Il mondo incantato, pp 107-110

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Breathwork

Breathwork

Breathwork CHE COS’E’ IL BREATHWORK Il Breathwork e’ un metodo olistico per crescere e migliorarsi. Utilizza …

linguaggio del corpo

Linguaggio del Corpo

Il linguaggio del Corpo – “Il corpo è tempio dell’anima” Linguaggio del corpo – cosa intendiamo con …

luna di miele diabete

Luna di miele diabete

Luna di miele diabete – “Honeymoon Period” luna di miele diabete 1 – In questo articolo proseguirò …